Neuropsicologia - Clinica Gruppioni Bologna

Neuropsicologia

La Neuropsicologia è la disciplina scientifica che studia i deficit cognitivi, emotivi e comportamentali conseguenti a lesioni o disfunzioni del sistema nervoso centrale. La valutazione neuropsicologica è necessaria per l’individuazione, anche precoce, la quantificazione e l’inquadramento clinico di disfunzioni cognitive conseguenti a patologie neurologiche o psichiatriche.

La rivalutazione a distanza di tempo consente inoltre di monitorare gli effetti di interventi neurochirurgici, l’efficacia di trattamenti farmacologici e di piani riabilitativi. La Neuropsicologia clinica si occupa principalmente della DIAGNOSI, QUANTIFICAZIONE DEL DANNO, follow-up, e  RIABILITAZIONE COGNITIVA.


L’ambulatorio disturbi cognitivi si rivolge a pazienti affetti da lesioni acute o croniche del sistema nervoso centrale, come Alzheimer e altre forme di demenza, gravi cerebrolesioni acquisite, ictus ed emorragie cerebrali, sclerosi multipla, malattia di Parkinson, epilessia. L’Ambulatorio Disturbi Cognitivi si occupa della diagnosi, della eventuale terapia farmacologica, di interventi di supporto psicologico e sociale sia per i malati che per i familiari
L’attività diagnostica è diversificata come segue:

  • Diagnostica neuropsicologica differenziale delle demenze;
  • Diagnostica neuropsicologica dei disturbi cognitivi nelle cerebrolesioni acquisite;
  • Diagnostica neuropsicologica dei disturbi afasici;
  • Diagnostica neuropsicologica dei disturbi cognitivi in malattie neurologiche specifiche (sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica, malattia di Parkinson, chorea di Huntington);
  • Indagine neuropsicologica per la definizione dei requisiti cognitivi minimi per la guida sicura;
  • Valutazioni finalizzate all’ottenimento della certificazione per l’ invalidità civile.

La la durata di un esame neuropsicologico completo può variare da una a tre ore e puo richiedere da uno a due appuntamenti. Tale attività di diagnostica neuropsicologica è inoltre volta a coadiuvare il Medico ad indirizzarsi verso una efficace scelta terapeutica di tipo farmacologico e/o riabilitativo. Previa un accurata valutazione neuropsicologica, il neuropsicologo è in grado di progettare un appropriato trattamento riabilitativo.

L’ Obiettivo della riabilitazione neuropsicologica è coadiuvare il paziente nel recupero della propria efficienza cognitiva al fine di migliorarne l’autonomia e l’efficacia nell’ambiente di appartenenza. Al termine del percorso diagnostico e riabilitativo viene rilasciata la relazione clinica conclusiva.

E’ una terapia finalizzata a modificare i pensieri distorti, le emozioni disfunzionali e i comportamenti disadattivi del paziente, con lo scopo di facilitare la riduzione e l’eliminazione del sintomo o del disturbo psicologico; è divenuta l’intervento psicologico oggi di prima scelta nella maggior parte dei problemi emozionali e dei disturbi psichiatrici.